La Fondazione Cariplo premia il progetto della Fondazione Ugo Da Como

Share on facebook
Share on linkedin

Con il progetto “Ugo Da Como 150. L’anniversario che scrive il futuro: realtà aumentata e sala immersiva per nuove esperienze al museo” la Fondazione Ugo Da Como ha ricevuto, la scorsa settimana, il massimo contributo previsto dalle linee guida della Fondazione Cariplo, all’interno del bando “luoghi di innovazione culturale – 2019”: 200 mila euro. Un risultato simile è stato ottenuto solo da altre due prestigiose istituzioni quali il Comune di Novara e l’Istituto Nazionale di Astrofisica.

In Italia, il tema dell’innovazione culturale sta assumendo sempre più rilevanza: per questa ragione la Fondazione Cariplo, da sempre in prima linea con azioni di sostegno alla cultura e ai suoi luoghi, ha scelto di creare un bando volto a premiare realtà con un profilo interdisciplinare, aperte alle sfide dell’imprenditoria e del digitale, così come alla costruzione di reti e collaborazioni.

La Fondazione Ugo Da Como ha deciso di presentare, con il supporto di Capitale Cultura Group e ARtGlass, un complesso progetto di innovazione culturale, volto a  ampliare e accelerare il potenziale della Fondazione e dei beni che essa gestisce, con un alto standard di qualità e tecnologia, attirando un nuovo pubblico e puntando l’attenzione a tutti gli aspetti della vita del comune di Lonato del Garda e, nello specifico, del complesso della Rocca e della Casa del Podestà. Una progettualità complessiva che, nei mesi scorsi, era già stata premiata dalla Regione Lombardia e dal GAL Garda e Colli Mantovani, che avevano assegnato alla Fondazione ulteriori fondi, a valere su due bandi dedicati al patrimonio culturale e lo sviluppo territoriale. Ciò che ha portato a una dotazione complessiva di 380mila euro, per la realizzazione del progetto.

Il progetto Ugo da Como 150 punta sulla implementazione di nuove tecnologie nella Casa del Capitano al centro della rocca viscontea, che diventerà uno spazio polifunzionale dotato di una sala immersiva. E ripensa la tradizionale visita al castello, al Museo Ornitologico, alla Casa del Podestà e alla Biblioteca, grazie all’uso della realtà aumentata, con la soluzione brevettata da Art-Glass, azienda leader internazionale del settore e parte di Capitale Cultura Group.

Grazie a queste innovazioni, dunque, il pubblico potrà apprezzare non solo la storia della Rocca e del Senatore Ugo Da Como, ma anche tutto il territorio che la circonda, dando ulteriore visibilità a un paesaggio ricco e meraviglioso in termini culturali, naturalistici ed enogastronomici.

L’utilizzo delle audioguide indossabili fornite da Art-Glass, non solo renderà la Rocca e il suo patrimonio maggiormente accessibile, ma permetterà al visitatore di immergersi completamente nello scenario della Rocca e nella sua quotidianità, di sfogliare libri dal valore inestimabile e di dialogare con i personaggi dell’epoca.

La sala multimediale, invece, vedrà protagonista Isabella d’Este, che racconterà, con il suo punto di vista, la storia della Rocca e del territorio che la circonda.

Un progetto, quindi, dall’enorme potenziale tecnologico che è stato riconosciuto e valorizzato con il massimo contributo dalla Fondazione Cariplo che ha concesso alla Fondazione 200 mila euro per la realizzazione di questi interventi.

Come dicevamo, sarà una stagione di profondi cambiamenti per la Rocca e per la Fondazione Ugo Da Como, che vuole valorizzare i suoi splendidi beni rendendoli sempre più fruibili al pubblico, grazie anche al recente lancio del Club della Rocca. Un progetto di partnership sviluppato col supporto di Capitale Cultura Group, che ha portato al fianco della Fondazione primarie aziende come Ubi Banca, Feralpi, Beretta, Vips Motel, Green Up, Ferrarini, Vivaio dei Molini, Pezzaioli e un partner tecnico di primissimo livello come Epson.

More to explore

LE AZIENDE DEL GRUPPO SU INNOVENETO

Capitale Cultura e ArtGlass sono iscritte a Innoveneto, il portale per l’innovazione e il trasferimento tecnologico ideato e voluto dalla Regione Veneto. L’obiettivo

ALLA SCOPERTA DI VILLA DEI LEONI, MIRA

La primavera 2021 porterà alla luce un’altra novità: un’esperienza di Realtà Aumentata alla Villa dei Leoni di Mira, alle porte di Venezia